Ravenna - Mirabilandia

Ravenna – Mirabilandia

Mirabilandia sorge a pochi chilometri da Ravenna, in prossimità delle più famose località balneari della Riviera Romagnola. Nel 2003, al parco a tema venne affiancato Mirabilandia Beach, un parco acquatico. Mirabilandia e suddiviso in sette aree tematiche che si sviluppano intorno ad un lago centrale. Il parco offre uno speciale mix tra avventura, sogno ed emozioni forti con oltre 25 attrazioni per grandi e piccini e numerosi spettacoli con artisti professionisti che regalano a tutti gli Ospiti momenti di svago e di sicuro divertimento con gli amici o in compagnia della propria famiglia. Andare con la tua famiglia a Mirabilandia rappresenterà il punto forte della tua vacanza, un’opportunità di fare il tuo soggiorno indimenticabile o, perché no, pur di passare diversamente un week-end per staccare un attimo la spina. E non ti pentirai, sicuramente! Attrazioni principali: Divertical (2012) il water coaster più alto del mondo, ti sorprenderà con una corsa sull’acqua ispirata al mondo degli offshore. Ideale per le famiglie ma sa entusiasmare anche i più esigenti amanti del brivido. Un percorso ricco di curve e un vertiginoso tuffo da 55 metri di altezza che regala ai più coraggiosi l’emozione unica di “pilotare” un motoscafo da Off-Shore fino alla velo cita di 110 km/h. Master Thai (2011) tematizzata in stile orientale, questa attrazione e stata progettata dalla ditta italiana Preston & Barbieri ed appartiene alla tipologia dei double coaster. Doppio percorso con delle sfide con altri equipaggi a bordo da otto posti a forma di jeep fuoristrada . Phobia (2011) il tuo incubo peggiore deve ancora cominciare!Un viaggio nella paura delirante, con sinistre entità che hanno il solo scopo di terrorizzarti oltre ogni limite sopportabile! Affronta Phobia e scoprirai che il tuo incubo peggiore deve ancora cominciare. iSpeed (2009) L’emozione di sfrecciare alla velo cita di una monoposto di Formula 1! L’esperienza più emozionante che tu abbia mai provato! Accelera da 0 a 100 km/h in 2,2 secondi e sfreccia a 120 km/h su curve mozzafiato! Reset (2008) Unico ed innovativo nel suo genere, ambientato in una New York distrutta da una tempesta di meteoriti che quasi cancello la vita sulla terra. I visitatori, avvolti nel buio e a bordo di navicelle a tre posti munite di speciali rilevatori di calore, sono i protagonisti di un videogioco reale a caccia di oggetti contaminati da radiazioni o tracce di forma di vita. Reset assicura quasi 5 minuti di puro divertimento a tutta la famiglia. Katuun (2008) Katun e’ l’inverted coaster n.1 in Europa, un intenso e lungo roller coaster che si snoda tra le fedeli riproduzioni di templi e rovine Maya, alto 50 metri, raggiunge una velo cita di 104 km/h e conta numerose figure sul tracciato. Eurowheel (1999): la ruota panoramica alta 90 metri dalla quale si gode di un ottimo panorama su Mirabilandia e sulla Costa Adriatica.mirabilandia Ravenna

La ruota più alta dell’Europa continentale , che ti da la possibilità di passeggiare tra le nuvole! Niagara (1999) Prima attrazione di questa tipologia installata in Italia e ancora la più alta d’Europa nella sua categoria. E un percorso acquatico che si affronta su dei barconi da 20 persone: si sale tramite cremagliera fino a un’altezza di circa 27 m, per poi ridiscendere, a 70 km/h, impattando in un lago artificiale e sollevando enormi quantità d’acqua. Nei pressi dell’attrazione sono presenti cabine asciugatrici e chioschi per acquistare impermeabili. Niagara e una delle attrazioni più antiche in assoluto: fu inventata nel 1895 da Paul Boyton e Thomas Polk e fu montata la prima volta nel luna park di Coney Island, a New York. Columbia/Discovery (1997) L’emozione di un lancio nello spazio a velo cita supersonica! L’emozione di una caduta libera che toglie il respiro! Sali pian piano fino a raggiungere i 60 metri di altezza… trattieni il respiro, 3,2,1 giù in picchiata per una discesa senza uguali. Sono state tra le primissime installazioni europee di questo genere e, nell’anno 1997, furono l’attrazione più alta d’Europa in assoluto. Rio Bravo (1992) Ami l’avventura? Non perdere tempo e sali a bordo del tuo gommone! Domina come un vero esploratore le impervie rapide di un fiume. L’idea e quella di affrontare le rapide di un fiume, il Rio Bravo, bordo di grossi gommoni circolari che ruotano per effetto delle rapide e delle curve presenti nel percorso. Anche questa e un’attrazione ormai rintracciabile in ogni re alta europea. Nel caso di Mirabilandia, l’attrazione non e particolarmente tematizzata; si passa attraverso una fitta vegetazione e si possono notare qua e la dei coccodrilli finti. Autosplash (1992) E la classica attrazione acquatica “dei tronchi”, nella quale si percorrono vari percorsi tipo fiume con curve, ripide salite e discese, effetti speciali e ambientazioni schizzando leggermente gli occupanti. A Mirabilandia, tale gioco si presenta nell’inusuale versione automobilistica, essendo nata con un’ambientazione ricca di autolavaggi, gallerie e lavori stradali in corso; i “tronchi” sono canoe a forma di Cadillac. Pakal è una piccola, ma famosa, montagna russa per tutta la famiglia, dove si prende posto su vagoncini in simil-legno mascherati da carrelli per le miniere. Ha una velo cita massima di 45 km/h e il percorso e caratterizzato da una ripida salita iniziale a cremagliera, seguita quindi da una serie di curve strette in lieve pendenza che accelerano sempre più i vagoni e alcune discese, per poi finire con dei freni di blocco che si azionano di scatto e parcheggiano le carrozze. Ha un’altezza massima di circa 14 m e il tracciato e lungo complessivamente circa 360 m. Scuola di Polizia e L’Isola dei Pirati Tante no vita vi aspettano quest’anno, poi generose promozioni rivolte in particolare alle famiglie. Sul palco esterno di Mirabilandia sono stati ospitati due nuovi spettacoli: “Flash Back” e “The Edge of Rock”, due show energici, grazie alla forza del rock e alle coinvolgenti coreografie, a cui si affiancano i due nuovi musical rappresentati nel Teatro Déco del Parco: “Robin Hood e il Signore di Sherwood” e “Alice nel Parco delle Mirabilie”, entrambi ispirati ai grandi classici che hanno fatto sognare adulti e bambini di ogni generazione. Novità e stato, inoltre, lo spettacolo di tuffi acrobatici “L’Isola dei Pirati”, ospitato nel Villaggio Misterioso, dove si poteva assistere ai nuovi virtuosismi mozzafiato dei suoi tuffatori-stuntmen, e per “Scuola di Polizia”, campione di audience di Mirabilandia, che propone sorprese sia nella trama che nelle evoluzioni, con una grande novità: sarà il Team Hot Wheels in “tute e caschi” coloratissimi ad esibirsi quest’anno in emozionanti evoluzioni su auto e moto tematizzate. Una curiosità: ogni giorno durante questi spettacoli si consumano 4 treni di pneumatici, ovvero circa 3.000 gomme a stagione, per un totale di oltre 40.000 pneumatici in 15 anni di repliche, tutti rigorosamente riciclati, in linea con la grande attenzione all’ambiente che caratterizza le attività del Parco. Dal 2008, e stata aggiunta l’opzione “Cercasi stuntman”, che permette a un massimo di due persone di poter apparire all’interno dello show e vivere il brivido degli spettacoli automobilistici. Naturalmente, gli ospiti che partecipano non hanno la possibilità di guidare i mezzi. Curiosità Gli stuntman dello spettacolo Scuola di Polizia hanno collaborato per la realizzazione di alcune serie televisive come Distretto di Polizia e Carabinieri , guidando auto o moto in scene acrobatiche (per esempio, nella seconda puntata di Distretto di Polizia 8 , quando la BMW inseguita dalla Polizia supera una strada semi-chiusa andando su due ruote). Nel Parco sono state girate alcune scene per i film italiani ,, Un amore perfetto” (2001) e ….e se domani (2005).. Il 30 giugno 2013 all’interno del parco si e giocato il VI Italian Bowl, finale del campionato di serie A2 di football americano, vinto dai Grizzlies Roma sui Lions Bergamo col punteggio di 16-7. Parcheggiare a Mirabilandia Il parcheggio del Parco e situato in un’area riservata . I pullman usufruiscono della sosta gratuita ; per il resto , la sosta e a pagamento . Roulotte: le roulotte possono accedere all’area parcheggio esclusivamente per la sosta diurna e devono restare agganciate all’autovettura trainante per tutta la durata del parcheggio. Queste sono soltanto i punti più forti del Parco pero, se desiderate passare una delle giornate più interessante della vostra vacanza o, perché non dire della vostra vita, importantissimo arrivare qui. Lanciatevi almeno per un giorno in quest’avventura, lasciate un po, la comodità del bed and breakfast dove alloggiate in Riviera, lasciate la spiaggia e venite qui, insieme alla vostra famiglia o ai vostri amici per un ‘indimenticabile divertimento!


Ravenna – Mirabilandia